osservatorio_archi-e-tasti_grafica

∎ OSSERVATORIO ARCHI E TASTI DI CREMONAFIERE Notiziario n. 31

Una App per insegnare la musica Muze Up è una nuova App realizzata dalla ditta Interplay Software di Trento, che offre vari strumenti pratici per studenti e insegnanti di musica: dal registro elettronico, alla libreria multimediale, a varie funzioni social, che consentono anche lezioni via internet. Consente di facilitare la collaborazione tra gli insegnanti e […]

Observatory_strings_

∎ OSSERVATORIO ARCHI E TASTI DI CREMONAFIERE Notiziario n. 30 del 24/03/2016

Come studiare – 1 “Ogni dito al suo posto” (di Roberto Prosseda) Nel suonare il pianoforte è molto importante essere sempre consapevoli di dove e come le nostre dita si muovono. Sembrerebbe un’ovvietà, ma non lo è: spesso capita, anche ai professionisti, che il lavoro dell’esecutore diventi quello di un “domatore di dita”, quasi a […]

osservatorio_archi-e-tasti_grafica

OSSERVATORIO ARCHI E TASTI DI CREMONAFIERE Notiziario n. 29 del 17/03/2016

Una recensione del recital di Chopin a Manchester. Il Guardian ha recentemente ripubblicato una recensione di un recital tenuti da Chopin alla Manchester Concert Hall il 28 agosto 1848, pochi mesi prima della morte. La critica, originariamente pubblicata sul Guardian del 30 agosto 1848, dapprima dà una descrizione della figura fisica di Chopin: “dall’apparenza molto […]

osservatorio_archi-e-tasti_grafica

OSSERVATORIO ARCHI E TASTI DI CREMONAFIERE Notiziario n. 28 del 11/03/2016

Ascoltare il tempo (di Roberto Prosseda) Il rapporto con il tempo è un elemento fondante di ogni interpretazione musicale. Il “tempo della musica, però, è ben diverso dal tempo che scandisce i ritmi quotidiani, in quanto si estende in un ambito chiuso, delimitato dalla durata della singola composizione: è un tempo al contempo interno ed […]

osservatorio_archi-e-tasti_grafica

OSSERVATORIO ARCHI E TASTI DI CREMONAFIERE Notiziario n. 27 del 29/02/2016

Ascoltare con gli occhi (di Roberto Prosseda) La musica classica, e in particolar modo quella da camera, è sempre stata connotata da un certo grado di astrazione, quasi fosse indipendente da ogni aspetto legato all’immagine. Del resto, per definizione la musica strumentale (esclusa quella per il cinema o per il teatro) sembrerebbe svincolata dalla vista, […]

osservatorio_archi-e-tasti_grafica

OSSERVATORIO ARCHI E TASTI DI CREMONAFIERE Notiziario n. 26 del 16/02/2016

8 consigli da Ivry Gitlis Il grande violinista russo Ivry Gitlis è oggi considerato tra gli interpreti più autentici e originali. Egli ha sempre mantenuto una posizione indipendente dal sistema del business concertistico, verso il quale ha un approccio critico. In questa intervista, rilasciata per la rivista The Strad, Gitlis dà otto preziosi consigli ai […]

AeT

CREMONAFIERE STRINGS AND KEYBOARDS LOOKOUT Newsletter n. 21, 02/02/2016

A new low cost hotel for artists opens in London The Green Rooms, a new “arts hotel”, is opening in north London in May 2016. The project was conceived by the social entrepreneur Nick Hartwright, who felt the need of offering artists and musicians a low cost hotel in London. The Green Rooms also aim […]

osservatorio_archi-e-tasti_grafica

OSSERVATORIO ARCHI E TASTI DI CREMONAFIERE Notiziario n. 25 del 02/02/2016

Registrazioni musicali e chirurgia plastica (di Roberto Prosseda) L’editoriale di Luca Ciammarughi pubblicato su Classicaviva: LEGGI QUI solleva numerose questioni sul senso attuale delle registrazioni musicali: come cambia l’approccio dell’interprete, se egli suona in studio di incisione piuttosto che in concerto? È giusto suonare in modo differente, o invece l’incisione dovrebbe essere una “istantanea” di […]

osservatorio_archi-e-tasti_grafica

OSSERVATORIO ARCHI E TASTI DI CREMONAFIERE Notiziario n. 24

Una nuova residenza per musicisti a Londra Londra è una delle città più ambite anche dai musicisti: la sua offerta culturale è tra le più ricche del mondo e rappresenta per molti aspetti il cuore pulsante della nuova creatività. Molti artisti, però, non possono permettersi di vivere a Londra, neanche per brevi residenze, a causa […]

osservatorio_archi-e-tasti_grafica

OSSERVATORIO ARCHI E TASTI DI CREMONAFIERE Notiziario n. 23 del 11/01/2016

“Il vero concorso inizia dopo la vittoria” Durante il concorso pianistico internazionale di Hamamatsu, il noto pianista e didatta Sergej Babayan, ora membro della giuria e già vincitore della prima edizione del concorso, ha rilasciato una intervista sui concorsi pianistici e sulle doti che i giovani concertisti devono avere per intraprendere una carriera di successo. […]