Nel 2017 “il BonTà” profuma di luppolo

Saranno quattro le aree tematiche della manifestazione che dall’11 al 14 novembre a CremonaFiere incrocerà tradizioni culinarie, gusti contemporanei e sapori dei territori

Nella nuova edizione spazio anche alle migliori birre artigianali. E poi geografie della buona cucina fra Italia e resto d’Europa, stili alimentari con “Free From”, e una sezione appositamente dedicata alle aziende del foodservice.

Territori, gusti e tradizioni tornano a incontrarsi a “il BonTà”, la quattordicesima edizione del salone enogastronomico dei prodotti d’eccellenza dei territori in programma a CremonaFiere dall’11 al 14 novembre. Un ritorno che porterà con sé diverse novità: infatti oltre alla qualità, ormai marchio distintivo per “il BonTà”, i visitatori passeggeranno fra saloni tematici, nuovi trend e prodotti mai visti prima alla manifestazione.

VIAGGIO NEL MONDO DELLA BIRRA DI QUALITÀ. Quest’anno “il BonTà” si fa più grande, e le aree tematiche passano da tre a quattro. L’evento che solo lo scorso anno ha richiamato 33.000 visitatori si arricchisce infatti di una sezione interamente dedicata alle birre speciali e artigianali di qualità: un viaggio fra produttori, specialità birrarie, materie prime, tecnologie e accessori per un appuntamento costellato da degustazioni, workshop, premi e seminari concepiti sia per i tanti amanti e appassionati della bevanda a base di luppolo che per gli operatori del settore.

SELEZIONANDO IL MEGLIO. A “il BonTà” arriveranno come sempre i sapori più autentici, scelti dai territori italiani ed europei, con un’attenzione particolare alle necessità e alle richieste di chi sceglie di abbracciare stili alimentari che guardano alla salute e alla genuinità. Spazio anche all’arte della cucina da osservare “dal vivo”, esaltata negli show cooking dai produttori e dai distributori delle migliori attrezzature professionali.

Oltre alla novità della sezione birre, l’appuntamento col gusto si snoderà lungo altri tre filoni:

“il BonTà”, riconosciuto come la manifestazione in cui buongustai e operatori trovano i migliori prodotti da proporre ai propri clienti, da ricercare presso il punto vendita della distribuzione tradizionale e organizzata e da degustare comodamente a casa.

BonTà Tech, il Salone della Ristorazione e delle Attrezzature Professionali espressamente dedicato alle aziende del foodservice in cui proporre le soluzioni più innovative per il mondo della ristorazione: bar, ristoranti, pizzerie, società di catering. In questo caso saranno gli impianti, le attrezzature professionali e gli accessori per la cucina i protagonisti sia all’interno degli stand che nelle aree dimostrative a disposizione degli espositori.

Free From, il Salone degli Stili Alimentari organizzato da SGP e giunto alla seconda edizione. È dedicato a chi ha esigenze speciali di alimentazione, ma non vuole rinunciare al piacere del buon cibo. Un’occasione in cui si uniscono cultura alimentare e le necessità di seguire stili di alimentazione per il proprio benessere o per specifiche scelte (intolleranze, allergie, biologico, halal, kosher, vegan).

GUSTI LOCAL, PANORAMI DAL MONDO. Anche “il BonTà” segue la tipica filosofia di CremonaFiere, votata a un approccio e a un pubblico internazionali. Diversi sono infatti i contatti che stanno permettendo a “il BonTà” di crescere portando al centro della scena nuovi prodotti e produttori dall’Italia e dall’estero. Una missione – quella verso una spinta internazionalizzazione – che mai abbandona la ferma convinzione de “il BonTà”: particolarità dei territori e tipicità dei gusti sono variabili interdipendenti, punti di riferimento ideali e irrinunciabili per una manifestazione che ha fatto dell’esplorazione geografica della buona tavola la propria caratteristica più distintiva.